Skip to content Skip to footer

L’AUTOSTIMA ATTRAVERSO IL TEATRO

Il teatro è una vera e propria terapia. Soprattutto per ragazzi e adolescenti è un modo di apprendere come approcciarsi al dialogo e al confronto, attraverso un metodo diverso da quelli costituzionali e scolastici.

Solcare il palcoscenico significa anche imparare a gestire, ma anche a superare i propri limiti, rendendosi al punto stesso più vulnerabili e più forti. Gestire un pubblico e la normale paura del giudizio accresce l’autostima e migliora la percezione di se stessi.

Interpretare un ruolo è un modo di scappare per un periodo limitato da noi stessi, ma senza perdersi, semmai grazie a questa piccola “pausa” riusciamo ad indagare e scoprire qualcosa di nuovo su noi stessi.

Il teatro per i più piccoli è in grado di insegnare il buon rapporto con gli altri e con se stessi attraverso un approccio giocoso e divertente. Con il “gioco del teatro” si impara anche a gestire quelle emozioni che sono normali ma che in un bambino possono risultare difficili da controllare. Per i bambini più timidi ma creativi è possibile approcciarsi al teatro anche da un punto di vista più artistico, partecipando ad esempio alla creazione delle scenografie e degli allestimenti.